American Crime Story
20 luglio 2018

Stella nera

A Amy Winehouse

 

Anche tu

sei come noi,

coi serpenti nei capelli,

la voce scura e profonda

più di una tomba.

 

Anche tu

sei come puoi,

ubriaca di talento

e d’infelicità,

poiché è il talento

a esser preso in pasto

mentre è scarnificata

la tua umanità.

 

Volevi che di te

non si amasse il mito,

ma la banalità, l’errore,

il respiro, l’irrisolto,

il girare a vuoto in tondo.

E invece sei stata usata

come fiore all’occhiello

o come odioso ingombro

da uomini poco spaziosi,

privi di grandi qualità.

 

Anche tu

sei traboccante;

sei tutta graffiata,

dalle ginocchia

fin dentro la voce,

maledetta e altissima

stella nera piena di luce.

 

Erika Filardo

 

 

In copertina: Patrice Murciano, Amy winehouse

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *