L’occhio del secolo – Landscapes, Henri Cartier-Bresson
10 luglio 2018
Riportarti alle pianure
16 luglio 2018

#EPCC, dove tutto è possbile

L’ultima stagione televisiva di “E poi c’è Cattelan”, unico, vero, late night show italiano, si è conclusa con risultati in termini di ascolti piuttosto buoni, ma soprattutto con una parziale inversione di rotta. Se nei primi anni di messa in onda, il programma, costruito intorno al talento e alla personalità del giovane Alessandro Cattelan, ha scelto di prediligere le notizie di spettacolo e le interviste alle star nazionali e internazionali, nell’ultima edizione abbiamo assistito a una svolta interessante. Non solo spettacolo, musica, gossip e “cazzeggio”, ma anche attualità e notizie di cronaca, presentate al pubblico con l’ironia e l’umorismo di sempre.

Un late night show “all’amatriciana” che continua a piacere grazie ad un sapiente mix fatto di gag, battute esilaranti, canzoni e tanto altro. Cattelan si conferma un eccellente padrone di casa: accogliente, spontaneo, divertente e capace di mettere a proprio agio tutti gli ospiti in studio. Un conduttore simpatico come pochi, che ha abituato il suo pubblico a stranezze di ogni tipo, e in effetti ne ha combinate di tutti i colori: dalla corsa più hipster del mondo con Francesco Mandelli e Tommaso Paradiso, passando per il gioco delle coppie, fino all’allenamento con la campionessa Federica Pellegrini e al ballo con la mitica Lorella Cuccarini. Insomma, ironia sopra le righe e spirito goliardico sono le caratteristiche vincenti di EPCC e del suo insostituibile conduttore.

 

Elettra Caramiello

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *