Riso amaro all’americana: “I’m dying up here”
28 dicembre 2017
Il lutto dorato dei Golden Globes 2018
8 gennaio 2018

Concerto dell’Epifania

Concerto dell’Epifania 2018

 

 

Si terrà venerdì 05 gennaio alle ore 19:30, a Napoli presso la Chiesa S. Angelo a Nilo, in Piazzetta Nilo, Complesso Monumentale San Lorenzo Maggiore, il Concerto dell’Epifania dell’Orchestra Sinfonica dei Quartieri Spagnoli di Napoli.

L’evento, nato come dimostrazione d’affetto nei confronti di Napoli e per la valorizzazione del suo straordinario patrimonio storico e artistico, è ideato dall’associazione culturale “Napoli Città Reale”, che punta a valorizzare la storia, la letteratura, il patrimonio artistico, le tradizioni, la musica, il teatro e il cinema partenopeo, promuovendo e organizzando eventi, spettacoli e iniziative che rendano la città un’entità viva e vibrante.

Il concerto sarà tenuto proprio da una delle eccellenze del nostro territorio: l’Orchestra Sinfonica dei Quartieri Spagnoli di Napoli. Un progetto artistico e culturale nato da un riferimento preciso: il sistema pedagogico-musicale creato in Venezuela da José Antonio Abreu, musicista ed ex ministro della Cultura del Venezuela, che sintetizza il sistema di orchestre che, nell’arco di un trentennio e con sovvenzioni pubbliche, ha organizzato una rete d’istruzione musicale che riunisce in 180 orchestre circa 350.000 bambini e ragazzi provenienti dai barrios più poveri del Venezuela, spesso con disabilità fisiche o psichiche.

Questo è il programma del concerto, che sarà introdotto dal Prof. Antonio De Simone, archeologo e docente straordinario di Architettura antica all’Università degli Studi Suor Orsola Benincasa:

Maurice Ravel

Bolero

(Riduzione di Giuseppe Mallozzi)

 

Dimitri Shostakovich

Jazz Suite

Il Tempo

 

Charles Gounod

Ave Maria

 

Erik Satie

Gymnopedie No. 1

(Orchestrazione di Chiara Mallozzi)

 

Bach

L’arte della fuga

Contrappunto No. 1

 

Beethoven

Il Tempo

Allegretto

Sinfonia No. 7

 

Di Capua

‘O sole mio

 

Pino Daniele

Napul’è

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *